ricette

 

Passatelli in brodo

di Lucia Falzari - 10/4/2005

Due etti di pangrattato, 90 grammi di grana grattugiato, due o tre uova (dipende dalle dimensioni).

La scorza di un limone grattugiata, una generosa "raspata" di noce moscata, sale e pepe.

Mettete tutto quanto insieme in una terrina e mescolate, aiutandovi con una forchetta fino a che l'impasto non si trasforma in un'unica palla decisamente pesante e aromatica, ben compatta.

Mettete questa "palla" nello spremipatate e passateli: ecco i famosi passatelli romagnoli.

L'ideale, naturalmente, sarebbe poterli cuocere in una pentola di brodo "vero", ma in mancanza di quello andrÓ benissimo anche un brodo di dado, possibilmente abbastanza saporito!

Appena il brodo va in ebollizione versateli tutti dentro rapidamente e aspettate che tornino a galla: a quel punto saranno pronti. Serviteli con il loro brodo e, per chi volesse, aggiungete un'altra spolverata di grana sopra il piatto.

I Passatelli possono essere preparati anche un po' prima della cena, ma personalmente preferisco farli cadere nella pentola direttamente dallo schiacciapatate!

E' una ricetta contadina, ben descritta anche da Pellegrino Artusi (in diverse varianti, superba quella con il midollo di bue aggiunto!), semplice ma che scalda il cuore, oltre che il corpo in inverno (o nei suoi rigurgiti, come quelli di questo inizio d'aprile!)

Passatelli in brodo
Ingredienti:
200 grammi di pangrattato,
90 grammi di grana grattugiato,
2 o 3 uova,
1 scorza di limone grattugiata,
noce moscata,
sale e pepe

Tutte le ricette